giovedì 12 luglio 2012


La città di Perugia rende onore a Sonny Rollins
Il 12 luglio Sonny Rollins, leggenda vivente del jazz, riceverà dal sindaco Boccali il baiocco d'oro come segno di riconoscimento non solo per la sua incredibile carriera, ma soprattutto per il suo legame con Perugia, dove ha suonato numerose volte.
Il 12 luglio, alle ore 21, Rollins sarà ancora ospite di Umbria Jazz all' arena Santa Giuliana. Sarà l' unica data italiana, per un artista che da alcuni anni centellina le sue performance in giro per il mondo e che spesso ha scelto Perugia come sede dei suoi concerti.
E sulla custodia del sax tenore Rollins ha sistemato in bella evidenza l' adesivo di un vecchio concerto perugino, per il Jazz Club. Il sassofonista newyorkese si è detto felice ed onorato del dono.
L'unica richiesta del suo manager ha riguardato la necessità di evitargli di salire la scalinata della Sala dei Notari, dove avverrà la cerimonia, per via del suo problema all' anca e dell' età (82 anni). Scale che Rollins con una certa fatica salì nel luglio 2003, quando proprio nella Sala dei Notari ricevette la laurea honoris causa del Berklee College of Music di Boston, nell' ambito delle clinics che la scuola tiene ogni anno a Perugia. Questa volta sarà usato pertanto l' ascensore del Palazzo.
Il baiocco d'oro sarà l'ultimo, in ordine di tempo, riconoscimento ad un artista che ha scritto pagine importanti del jazz e che per questo ha ricevuto onorificenze di ogni genere, non soltanto in America. Nel 2010, alla Casa Bianca, fu insignito dal presidente Obama della Medal of arts degli Stati Uniti.


Nessun commento:

Posta un commento